COMMERCIO ALIMENTARE: CRESCE LA GDO, DI MALE IN PEGGIO I PICCOLI NEGOZI

pubblicato in: Blog, Evidenza, Forum | 0

Con la nota di giugno, l’Istat analizza l’andamento generale delle vendite del commercio al dettaglio con io dati aggiornati al mese di aprile 2021.

Esaminando i soli dati relativi al commercio alimentare, la fotografia che se ne ricava è quella di  una situazione impietosa per le piccole imprese. Andamento del tutto diverso, invece, per la Grande Distribuzione alimentare che vede crescere in modo significativo le vendite.

Come indicato dai dati, posto a 100 il valore di riferimento  per l’anno 2015, rispetto ad allora  ad aprile 2021 le piccole superfici di vendita alimentare hanno registrato una perdita di vendita pari al 10,5% mentre la grande distribuzione è cresciuta del 2,9%.

Analizzando nel dettaglio i dati comunicati dall’ISTAT, si rileva come la diminuzione di vendite più drammatica per i piccoli esercizi sia stata registrata proprio nei primi mesi del 2021 mentre la grande distribuzione, dopo un febbraio difficile, abbia  sostanzialmente tenuto ed, anzi, incrementato le vendite. 

Si potrebbe immaginare che il ritorno, anche se ancora parziale, alla normalità con un COVID sempre in diminuzione abbia favorito nei consumatori la scelta dei supermercati e il contemporaneo parziale abbandono dei piccoli negozi di quartiere. 

E’ anche interessante notare come nei peggiori periodi epidemici (marzo-aprile- maggio 2020 e settembre-dicembre 2020) vi sia stato un aumento delle vendite sia dei piccoli esercizi che della GDO mentre è proprio in questi primi mesi del 2021 che le due curve segnalano andamenti fortemente divaricati a tutto scapito del piccolo commercio alimentare

 

Il prospetto 2 illustra chiaramente come, paragonando i mesi di aprile 2021 rispetto ad aprile 2020, il piccolo commercio alimentare abbia registrato una perdita secca del 10,5% mentre la GDO alimentare registra addirittura una crescita del 22%.

Non va molto meglio il confronto sulla base del primo quadrimestre dei due anni (gennaio – aprile 2020/2021) dove la GDO cresce del 6,9% mentre il piccolo commercio alimentare perde il 3,2% .

Da notare come, mentre i valori medi su base quattro mesi per l’alimentare siano ovviamente più bassi rispetto al solo dato di aprile, lo stesso discorso non vale per la crescita, che appare inarrestabile, del commercio elettronico che cresce non solo su base mensile ma anche su quella trimestrale.  

QUI LA NOTA ISTAT RELATIVA AD APRILE 2021