CRISI DEL GRANO, PANE A RISCHIO: FEDERAZIONE E SINDACATI SCRIVONO AL MINISTRO GIORGETTI

pubblicato in: Blog, Evidenza, Forum | 0
Il Ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo GIORGETTI

Forte appello congiunto della Federazione Italiana Panificatori e delle rappresentanze dei lavoratori di FAI-CISL, FLAI-CGIL e UILA-UIL al Ministro dello Sviluppo Economico On. Giancarlo GIORGETTI affinchè assicuri le condizioni indispensabili all’attività della panificazione italiana garantendo  continuità nelle forniture di energia e soprattutto certezza nella disponibilità del grano necessario alla produzione del pane fresco.

Nella lettera inviata al Ministro, si evidenzia come ” Elettricità e gas costituiscono elementi indispensabili e strettamente connessi alla produzione panaria, e la messa a rischio delle forniture di grano così come un aumento abnorme dei loro costi significherebbe il rischio concreto di chiusura delle imprese, con conseguenti ricadute occupazionali, poichè non sarebbero più in grado di rispondere alla domanda dei consumatori di pane quotidiano.

La lettera evidenzia anche come “ Il blocco delle importazioni da Russia, Ucraina e Kazakistan, le recenti decisioni di alcuni Governi quali Ungheria e Moldavia di bloccare tutte le esportazioni di cereali per garantire il fabbisogno nazionale, hanno drasticamente ridotto le quote disponibili sia di mais che di grano, causando non solo aumenti fortissimi dei prezzi di acquisto ma, ciò che è ancor più grave, il rischio di indisponibilità di farina per la panificazione

L’appello al Ministro Giorgetti si conclude con la richiesta congiunta di “adozione di misure urgenti ed immediate volte in primo luogo all’assicurare la continuità della disponibilità delle materie prime  e del grano in particolare, il cui utilizzo deve essere prioritariamente rivolto all’alimentazione umana, nonché misure di contenimento dei costi energetici e garanzie sulla continuità delle forniture di elettricità e gas per le imprese della panificazione italiana e a salvaguardia della tenuta occupazionale.”

QUI IL TESTO INTEGRALE DELL’APPELLO CONGIUNTO AL MINISTRO GIORGETTI