Corrispettivi e invio telematico : possibile rinvio delle sanzioni ?

photo credits: investireoggi.it

 

Sono moltissime le aziende che in questi giorni sono alle prese con l’istallazione dei registratori di cassa telematici. Come noto infatti l’obbligo di utilizzo di tale strumento scatterà al 1° luglio 2019 per tutte le imprese con un fatturato 2018 superiore ai 400 mila euro.

Nonostante le ripetute richieste di tutte le organizzazioni di categoria di tener conto delle difficoltà che i produttori e distributori di tali macchine stanno dichiarando, ad oggi non vi è alcuna conferma di possibili rinvii o proroghe di tale obbligo.

Rimane il fatto che a oggi l ‘unico provvedimento, peraltro ancora non definito nè approvato, rimane l’emendamento numero 12.029 al testo del Decreto Crescita presentato alla Camera e approvato in sede di Commissioni   e che potrebbe divenire legge se ricompreso nella conversione in legge del decreto Crescita. La data ultima di tale conversione è il 29 giugno ed è dunque probabile che solo allora si potrà contare realmente su un provvedimento che darebbe ulteriore respiro a questa assurda situazione.

Nello stesso emendamento 12029 è anche prevista il differimento dei termini di pagamento delle imposte dal 30 giugno al 30 settembre.